Linea diretta: 06.90234104 | 388.4953404

Videoispezioni condotte e fognature

Videoispezioni condotte e fognature

Per effettuare una verifica rapida ed efficace sullo stato di salute delle tubature di un impianto idraulico e per individuare eventuali punti di otturazione o di perdita, il metodo più tecnologicamente avanzato è quello della videoispezione, effettuata con sonde endoscopiche anche motorizzate.

Nel corso della video ispezione la telecamera mostra in tempo reale su di un monitor le immagini dall'interno delle tubature, per poi registrarle su supporto magnetico: in questo modo si può ricostruire una mappatura e una planimetria dell'impianto, oltre che rilevare danneggiamenti, fessurazioni ed ostruzioni.

Videoispezione fognature: vantaggi e applicazioni

I vantaggi apportati da questa tecnologia sono intuitivi e riassumibili nella possibilità di individuare rapidamente tutte le anomalie all'interno dell'impianto, come l'uscita delle giunture dall'asse, la riduzione della sezione dei tubi a causa di schiacciamento o della presenza di corpi estranei, la comparsa di danni e buchi causanti perdite; è possibile poi procedere alla liberazione delle condutture o alla loro veloce riparazione con materiali sigillanti, evitando smantellamenti e dismissioni delle strutture interessate.

Videoispezione delle condotte idrauliche e delle fognature, quando e perché

Le condotte idrauliche sono sistemi di tubi che consento il trasferimento delle acque potabili oppure delle acque di scarico fognario.
Il sistema di scarico fognario è, come noto, un insieme di opere e canalizzazioni atte ad allontanare dalle aree abitate le acque nocive, che possono essere sia quelle di rifiuto (i comuni scarichi delle nostre abitazioni, per esempio, ma anche quelle degli scarichi industriali) sia quelle meteoriche, convogliandole fino ai depuratori.

Sebbene le tubature delle condotte idriche e fognarie – generalmente in gres, PVC o, più recentemente, in fibrocemento ecologico – siano progettate per resistere alle azioni fisiche, biologiche e chimiche (come, per esempio, le esalazioni di acido solforico che si sprigionano nelle condotte fognarie) generate dalle acque reflue trasportate, spesso queste possono subire egualmente danni e rotture anche piuttosto gravi.

L'idrogeno solforato presente nelle acque nere, infatti, tende a corrodere i tubi, con la conseguente dispersione di acqua e liquami nel terreno circostante, fino alla contaminazione delle falde o alla determinazione di seri danni a carico delle fondamenta degli edifici circostanti.

Un'altra possibile causa di danni a carico delle tubature è costituita dal sedimento di terreno o di corpi estranei a seguito dell'immissione accidentale nella condotta di acqua meteorica, che potrebbe trascinare con sé elementi abrasivi, come ad esempio la sabbia.

Anche in conseguenza di quanto appena descritto, potrebbero determinarsi insidiose ostruzioni dei tubi, tali da impedire il corretto deflusso e scorrimento delle acque, fino al conseguente riflusso in superficie attraverso scarichi e pozzetti.

In questi casi limite, che andrebbero scongiurati con una costante manutenzione, è necessario procedere immediatamente a un sondaggio dettagliato della rete di condotta, che possa consentire una diagnosi precisa del problema.

Infatti, una delle difficoltà principali quando si verificano rotture o ostruzioni a carico degli impianti idraulici e di scarico – trattandosi di una rete di tubi interrati che può estendersi anche per diverse centinaia di metri – è la determinazione del punto esatto in cui si è verificato il danno.

Il metodo più efficace, rapido e, al contempo, più avanzato dal punto di vista tecnologico per effettuare una verifica dello stato delle tubature è senz'altro quello della videoispezione con sonde endoscopiche

Questo metodo innovativo consente di individuare con la massima precisione il luogo di un blocco o di un qualunque altro tipo di problema, localizzando e limitando così la quantità di scavo da effettuare per risolverlo.
Ciò comporta un grandissimo risparmio, sia in termini di tempo che in termini economici.

Come si effettua la videoispezione delle fognature

La videoispezione delle fognature viene effettuata tramite una sonda endoscopica (che può essere motorizzata) guidata a distanza e dotata di una telecamera ad alta risoluzione che mostra su di un monitor le immagini dell'ispezione in tempo reale.

Le immagini ottenute non solo consentono di individuare con precisione il punto in cui i tubi sono stati danneggiati, ma saranno poi registrate su un supporto magnetico (Dvd o chiavetta USB), in maniera da consentire la ricostruzione a posteriori di una mappatura e di una planimetria dell'intero impianto di scarico e di consentire una scrupolosa analisi dello stato delle tubature ai fini di una diagnosi volta a risolvere efficacemente gli eventuali problemi.

È facile immaginare quanto sia vantaggioso effettuare una videoispezione per individuare le possibili anomalie all'interno del condotto. La telecamera rileva e mostra immediatamente qualunque tipo di danno nel punto esatto in cui si è verificato, in particolare:

  • ingorghi e ostruzioni dovuti a detriti, radici, calcare, rifiuti o terriccio
  • riduzioni della sezione delle tubature (a causa di corpi estranei o di possibili schiacciamenti)
  • rotture e buchi a carico dei tubi
  • problemi a carico delle giunture tra i tubi
  • infiltrazioni
  • tratti di contro pendenza

Questa diagnosi rigorosa e accurata consente di intervenire con la massima precisione e di procedere in maniera puntuale alla liberazione delle condutture o all'eventuale riparazione dei danni – tramite l'utilizzo di materiali sigillanti – senza il bisogno di interventi distruttivi che prevedano opere di scavo e smantellamento di ampie sezioni di pavimentazioni o di manto stradale a ridosso dei tubi da riparare

Inoltre, la videoispezione consente di intervenire anche nei casi in cui non sia possibile interrompere lo scorrimento della acque reflue.

Videoispezione e prevenzione dei danni strutturali a carico degli edifici

Una delle conseguenze più gravi dovute al mal funzionamento delle condutture e al conseguente verificarsi di perdite idriche, è senz'altro il determinarsi di cedimenti strutturali del terreno o degli elementi strutturali di edifici a ridosso della perdita. Infatti, l'acqua dilava la frazione fine del terreno, rendendolo molle e instabile, fino a provocare il cedimento delle strutture che insistono su di esso.

Questi fenomeni possono essere piuttosto localizzati e durare anni, rendendosi evidenti solo quando il cedimento è già avvenuto e si è reso manifesto attraverso l'apertura di crepe sui muri e nelle pavimentazioni dell'edificio.

Per questo è fondamentale praticare una manutenzione costante della rete di scarico, effettuando il controllo periodico delle condotte idrauliche e fognarie.

In questi casi, la verifica visiva delle tubature tramite videoispezione risulta essere un metodo di controllo assolutamente efficace ed affidabile e consente di scoprire eventuali danni e perdite idriche in fase iniziale che, con il passare del tempo, potrebbero comportare i danni strutturali descritti sopra e permette, di conseguenza, di intervenire tempestivamente attraverso la riparazione degli stessi.

Planimetrie e mappature dell'impianto fognario tramite videoispezione

Uno dei principali vantaggi delle videoispezioni operate tramite sonda è la possibilità di eseguire una mappature dell'interno impianto fognario e, conseguentemente, realizzare planimetrie precise e dettagliate che risultano particolarmente utili non solo in caso di problemi a carico della rete ma anche per assolvere a particolari pratiche di tipo burocratico.

L'individuazione e la perlustrazione del percorso dei servizi interrati risulta essere uno dei rilevamenti più difficili, se eseguita con le metodologie tradizionali. Anche in questo caso, il vantaggio è quello di potersi avvalere di un tipo di intervento non invasivo, rapido e preciso su strutture non facilmente raggiungibili, in quanto collocate sotto terra. 

Inoltre, attraverso la sonda di videoispezione è possibile localizzare con precisione pozzi neri, fosse biologiche e pozzetti nascosti, ossia pozzetti non visibili perché occultati dal manto stradale e, per questo, in genere non presenti nelle planimetrie.
Proprio questi ultimi sono facilmente soggetti a ostruzioni perché non vengono mai puliti e possono essere la causa di gravi intasamenti e malfunzionamento dell'intero impianto di condotta.
Grazie alla videoispezioni, è possibile localizzare agevolmente i pozzetti nascosti e inserirli nella planimetria in modo da poterli in seguito manutenere correttamente.

Costi medi di un intervento di videoispezione

Da quanto visto sinora, i vantaggi della videoispezione tramite sonde sono davvero tanti e consento un notevole risparmio di tempo e denaro. Ma proprio rispetto a quest'ultimo punto è necessario chiarire che i prezzi delle videoispezioni, sia a scopo manutentivo, sia in seguito a un pronto intervento per un problema conclamato, devono essere messi in relazione con i costi di un intervento complessivo di tipo tradizionale.
Solo così si avrà la chiara percezione della grande opportunità di risparmio ottenuta mettendo in atto questo genere di intervento.

I costi delle videoispezioni sono variabili e dipendono sostanzialmente dal tipo di intervento da effettuare. 
I seguenti prezzi sono relativi ai listini di categoria per le videoispezioni su condotte circolari (o con sezione equivalente) e sono imponibili a ora per tempi di trasferta, approntamento ed esecuzione del lavoro:

  • 170,00 Euro per tubature fino 150 mm
  • 175,00 Euro per tubature tra i 150 e i 300 mm
  • 180,00 Euro per tubature tra i 300 e i 600 mm
  • 185,00 Euro per tubature tra i 600 e i 1000 mm
  • 190,00 Euro per tubature superiori a 1000 mm

La fatturazione minima per chiamata è, generalmente, di 450,00 Euro.

Assolutamente sconsigliabili sono le soluzioni fai da te. La videoispezione eseguita da professionisti garantisce la massima accuratezza nella raccolta e nell'analisi dei dati e le competenze necessarie a effettuare una corretta diagnosi e, soprattutto, a individuare un'adeguata soluzione.

Monitoraggio delle aree industriali e discariche dimesse tramite videoispezione

Un'altra importantissima funzione delle videoispezione è quella relativa all'analisi delle tubature di discariche abbandonate e di aree industriali dismesse. In questi casi la videoispezione è particolarmente indicata poiché scongiura i pericoli connessi all'intervento umano diretto, consentendo la raccolta di tutti i dati necessari all'eventuale intervento di bonifica delle condotte di scarico in totale sicurezza.

La presenza di sostanze nocive alla salute dell'uomo in simili circostanze è, infatti, molto elevato. La presenza di sostanze chimiche residue all'interno degli scarichi industriali o di sostanze biologiche di scolo nelle canalizzazioni delle discariche dismesse, costituiscono un pericolo da non sottovalutare per tutti coloro che dovranno intervenire nel sito per effettuare i lavori di bonifica. 

La sonda di videoispezione è perciò un elemento fondamentale per condurre un'ispezione preliminare e raccogliere le informazioni necessarie alla perfetta riuscita delle operazioni.
In questo senso; la videoispezione può essere considerata un alleato prezioso per il buon esito di tutti gli interventi volti al miglioramento delle condizioni ambientali in termini ecologici, in cui sia necessario accedere a sistemi di reti di scarico complesse e potenzialmente nocive.

I nostri servizi

Richiedi preventivo